La grande retrospettiva di Marina Abramovic a Palazzo Strozzi

La grande retrospettiva di Marina Abramovic a Palazzo Strozzi
Articles
19Settembre2018

Dal 21 settembre un evento unico di arte contemporanea, a Firenze. Leggi le parole di Arturo Galansino, direttore generale di Palazzo Strozzi e Curatore della mostra

Abbiamo sentito Arturo Galansino alla vigilia della inaugurazione della mostra, molto emozionato e felice della grande retrospettiva dedicata all’artista:’ la più grande mai realizzata per Marina, e lei ci ha detto anche la più bella.

"Siamo molto orgogliosi, era un atto dovuto visto il legame profondo dell'artista con l’'Italia’. La Abramovic si trova in un momento importante della sua vita, di riflessione e cambiamento. ‘ Sta lavorando per rendere immortale la sua arte’ e - ci spiega il direttore di Palazzo Strozz i- si sta avvicinando al mondo della scultura".

Continua "Marina non smettera’ di stupirci’. In questi mesi ho potuto scoprire una persona veramente eccezionale, dal coraggio e dalla determinazione unici, dolcissima e divertente allo stesso tempo".

r ‘The Cleaner‘, la grande retrospettiva dedicata a Marina Abramović che il 21 settembre approderà a Palazzo Strozzi, Firenze, ricostruirà attraverso circa 100 opere – dipinti, video, oggetti, fotografie, installazioni e progetti – la straordinaria carriera dell’artista, dagli esordi figurativi fino agli anni 2000.

Una parte fondamentale dell’esposizione infatti sarà la riesecuzione dal vivo di sue celebri performance attraverso un gruppo di performer specificatamente formati e selezionati in occasione della mostra.

Non si tratterà solo di una ripetizione, ma di vere e proprie nuove performance, una sorta di estensione di quella originale, verso nuovi e inaspettati orizzonti creativi.

Sabato 22 settembre alle ore 15.30 Marina Abramovic sarà protagonista dello speciale appuntamento organizzato dalla Fondazione Palazzo Strozzi presso il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino.

In conversazione con Arturo Galansino, curatore della mostra e direttore generale della Fondazione Palazzo Strozzi, l’artista affronterà alcuni temi del suo percorso esistenziale e creativo, ripercorrendo le tappe della sua carriera dagli esordi in Serbia alle ultime grandi performance in tutto il mondo’.

Lunedì 17 e giovedì 20 settembre (ore 21), arriva al Cinema Odeon di Firenze il film MARINA ABRAMOVIC AND BRAZIL: THE SPACE IN BETWEEN (versione italiana) di Marco del Fiol.

Commenti