Giornate Europee del Patrimonio: il 21 e il 22 settembre, musei aperti la sera

Giornate Europee del Patrimonio: il 21 e il 22 settembre, musei aperti la sera
Articles
20Settembre2019

Il costo simbolico dell'ingresso sarà di 1 euro. In programma visite speciali

Nei musei statali di Firenze il clou delle iniziative per le giornate europee del patrimonio 2019 sarà il 21 settembre, quando molti luoghi d’arte prolungheranno il loro orario di apertura e proporranno eventi speciali e visite guidate gratuite.

Sabato 21 settembre, in occasione delle Giornate del Patrimonio promosse dal Mibact, Uffizi e Galleria dell’Accademia saranno aperti di sera al prezzo simbolico di un euro.

I due musei saranno aperti in via straordinaria dalle 19 alle 22 (con ultimo ingresso consentito alle 21,05).

Sono state organizzate anche iniziative speciali: agli Uffizi, ci sarà una visita guidata alla scoperta delle Grottesche che adornano i soffitti dei corridoi (partenza ore 19,30); all’Accademia, dalle 19,30 alle 20,30 il coordinatore del museo Angelo Tartuferi terrà una lezione sulle opere del Tardogotico presenti in Galleria.

GALLERIA DELLE STATUE E DELLE PITTURE

SABATO 21

MOSTRA “Tutti gli uomini dell’imperatore” (Auditorium Vasari)
Apertura a ingresso libero:
dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30
Visite guidate gratuite:
MATTINA ore 9.30, 10.30, 11.30
POMERIGGIO ore 15.00, 16.00, 17.00

VISITE GUIDATE GRATUITE
“Alla scoperta delle grottesche” (La visita inizia nel Primo Corridoio, fuori dalla sala 2)
MATTINA ore 9.30, 11.00
POMERIGGIO ore 14.30, 16.00

APERTURA SERALE (ingresso 1 euro)
ore 19.00 - 22.00
Visita guidata gratuita “Alla scoperta delle grottesche” (La visita inizia nel Primo Corridoio, fuori dalla sala 2) ORE 19.30

DOMENICA 22 

MOSTRA Tutti gli uomini dell’imperatore (Auditorium Vasari)
Apertura a ingresso libero:
dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30
Visite guidate gratuite:
MATTINA ore 9.30, 10.30, 11.30
POMERIGGIO ore 15.00, 16.00, 17.00

VISITE GUIDATE GRATUITE
Alla scoperta delle grottesche (La visita inizia nel Primo Corridoio, fuori dalla sala 2)
MATTINA ore 9.30, 11.00
POMERIGGIO ore 14.30, 16.00

GALLERIA PALATINA E APPARTAMENTI REALI

SABATO 21

LA CUCINA COMUNE DEL GRANDUCA FERDINANDO I
Visite accompagnate gratuite:
MATTINA ore 9.30, 10.30, 11.30
POMERIGGIO ore 15.30, 16.30, 17.30

DOMENICA 22

LA CUCINA COMUNE DEL GRANDUCA FERDINANDO I
Visite accompagnate gratuite:
MATTINA ore 9.30, 10.30, 11.30

GIARDINO DI BOBOLI
SABATO 21.09.2019

LA GROTTICINA DI MADAMA
Visite accompagnate gratuite:
MATTINA dalle 8.45 alle 12.15
POMERIGGIO dalle 14.45 alle 18.15

DOMENICA 22

LA GROTTICINA DI MADAMA
Visite accompagnate:
MATTINA dalle 8.45 alle 12.15

MUSEO DELLA MODA E DEL COSTUME

DOMENICA 22

LO STRUMENTO ASTRONOMICO DELLA MERIDIANA E LE SALE DEGLI ABITI MEDICEI
Visite accompagnate gratuite:
MATTINA ore 10.00, 11.00
POMERIGGIO ore 15.00, 16.00

Sempre sabato sera, il Museo dell’Opificio delle Pietre Dure sarà accessibile dalle 20.00 alle 23.00 anche questo con ingresso a 1 euro. In programma inoltre 2 visite guidate gratuite alle 20.30 e alle 21.30 (in questo caso non è necessaria la prenotazione). 1 euro anche per vedere il Museo di San Marco, sempre sabato, dalle 19.00 alle 22.00. con concerto di clavicembalo alle ore 20.30, e il Museo Archeologico di Firenze, dalle ore 20.00 alle 23.00 del 21 settembre con performance, visite guidate gratuite. 

Altro luogo che spalanca le porte ai visitatori con il biglietto a 1 euro è Palazzo Davanzati, nella fascia oraria che va dalle 19.00 alle 21.50, con la possibilità di assistere al concerto di musica barocca dei Solisti di Santa Felicita per il ciclo Note ai Musei del Bargello alle ore 21.00. Aperture straordinarie in notturna per 2 luoghi d’arte che sono visitabili a ingresso libero: il Cenacolo di Ognissanti (sabato dalle 20.00 alle 23.00) e quello di Andrea del Sarto (19.00 – 22.00). 

Anche quest'anno i Musei del Bargello aderiscono alle Giornate Europee del Patrimonio con un ricco calendario di eventi (aperture straordinarie, visite guidate, concerti e presentazione di nuovi strumenti di mediazione culturale) pensato e sviluppato intorno al tema cultura e intrattenimento. alle ore 11:00 al Museo di Palazzo Martelli con una visita a cura di Monica Bietti, dal titolo Vita a Palazzo - Il Caso dei Martelli. Cambiamenti, accrescimento e novità in occasione dei matrimoni dei primogeniti dal '600 all' '800. Un’iniziativa realizzata nell’ambito del programma ICOM "Le case si raccontano".

Nel pomeriggio di sabato alle 16:00 nel Museo Nazionale del Bargello il Quintetto Polifonico Clemente Terni sarà protagonista di un concerto realizzato nell’ambito della rassegna Note nei Musei del Bargello. L’iniziativa, che coinvolge i diversi musei del circuito, è parte di un più esteso programma di valorizzazione predisposto dalla Direzione dei Musei del Bargello per ampliare, con un articolato piano di aperture prolungate, gli orari di visita dei musei e per arricchire l’offerta culturale attraverso una feconda sinergia tra arti visive e musicali. Non è un caso che questo concerto, intitolato La memoria musicale di Dante, si tenga proprio nel Palazzo del Bargello che espone, in un affresco nella Cappella della Maddalena, quella che si ritiene la più antica rappresentazione del volto di Dante Alighieri. La partecipazione al concerto è libera e inclusa nel prezzo di ingresso al museo.

La sera di sabato, alle 21:00, le note percorreranno le sale del Museo di Palazzo Davanzati e saranno offerte al pubblico da I Solisti di Santa Felicita (Martina Barreca, Giacomo Benedetti e Stefano Aiolli). Nel palazzo trecentesco, grazie a un’apertura straordinaria predisposta per le Giornate del Patrimonio, le sale del museo rimarranno aperto fino alle 22.00, inoltre, a partire dalle 19:00. 

Per la giornata di domenica 22 settembre, giorno di ordinaria chiusura al pubblico dei Musei del Bargello, è stata predisposta un’apposita apertura straordinaria del Museo delle Cappelle Medicee (visitabile dalle 10.00 alle 18.00) arricchita, a partire dalle ore 16:00, da un concerto, sempre parte della rassegna Note nei Musei del Bargello che vedrà esibirsi il Quintetto Polifonico Clemente Terni in un programma dedicato alla Passione.

Commenti