Tutta la città si tinge di Pitti Uomo

Tutta la città si tinge di Pitti Uomo
Articles
10Giugno2019

Alla vigilia del salone dell'eleganza maschile, Centro di Firenze per la Moda e Comitato Oltrarno regalano alla città un programma speciale di eventi

Il Ponte Vecchio diventerà d'oro per un giorno. E l'Arno, per una sera, risplenderà con fontane danzanti e fuochi d'artificio. È questo il regalo con cui il Centro di Firenze per la Moda Italiana, in collaborazione con la Camera di Commercio e il Comitato Oltrarno Promuove 2.0, accoglierà gli ospiti internazionali di Pitti Immagine Uomo (11-14 giugno 2019). Alla vigilia del salone della moda maschile di Firenze, lunedì 10 giugno, è stato ideato un tributo alla città e alle origini del Made in Italy come espressione di successo internazionale. Per l'occasione il tema selezionato trae espirazione dall'arte del ricevimento, nel 500° anniversario di Cosimo I e Caterina de' Medici.

Il ruolo internazionale della Firenze medicea veniva infatti simbolizzato dalle vie principali parate a festa, in omaggio dei visitatori che arrivavano da tutto il mondo. Per questo motivo, il prossimo 10 giugno, via Maggio e via Tornabuoni saranno unite da un percorso di arredo urbano che continuerà sino al completamento del programma di Pitti Uomo, a simboleggiare lo stretto legame tra mestieri artigiani e moda che contribuisce a rafforzare il ruolo e il valore di Firenze nel mondo dell'abbigliamento maschile.

In particolare via Maggio, cuore pulsante dell'Oltrarno, da sede naturale delle migliori maestranze artigiane e dell'antiquariato di alto livello, "dialogherà" con via Tornabuoni, la via delle griffe internazionali, in una coreografia caratterizzata dall'alternanza tra stendardi, bandiere e festoni.

Partendo dalla colonna di San Felice (all'inizio di via Maggio), passando per piazza Santa Trinita e giungendo fino a piazzetta Antinori, il percorso sarà alternato da una serie di bandiere e stendardi che uniscono gli stemmi delle Arti e delle Corporazioni alla riproduzione dei tessuti rinascimentali selezionati in collaborazione con il Museo del Tessuto di Prato, il più grande centro culturale d'Italia dedicato alla valorizzazione della produzione tessile antica e contemporanea. Un percorso che verrà ulteriormente impreziosito dai festoni in stile rinascimentale caratterizzati dal verde, dalle pigne dorate, da mele e limoni sospesi a 6 metri d'altezza evidenziando così il connubio tra arte, manifattura e moda.

La contemporaneità del messaggio vivrà di un momento celebrativo dedicato alla città tutta, con un momento di spettacolo sul Ponte Vecchio, il "ponte d'oro". Sarà il momento clou della festa pensata per la città. A partire dalle 17.00 due cortei di sbandieratori percorreranno le strade del centro storico per raggiungere Ponte Vecchio. Per esaltare la tradizione orafa fiorentina il Ponte sarà ricoperto da un tappeto d'oro sul quale si svilupperà lo spettacolo scenografico di Huma Show.

Alle ore 22.30 Firenze e i suoi ospiti sono invitati ad assisterete ad uno spettacolo unico: lungo il tratto fluviale da Ponte Santa Trinita a Ponte alla Carraia, acqua e fuoco saranno protagonisti di un evento offerto da Pirotecnica Soldi in occasione dei propri 150 anni di attività, in collaborazione con Viorica fontane acqua e fuoco. Effetti speciali, giochi pirotecnici e zampilli d'acqua regaleranno uno show di intensa spettacolarità.  

Commenti