Brunch a Firenze

Brunch a Firenze
Articles
28Ottobre2016

Dai più classici american style a indimenticabili palazzi seicenteschi. Il brunch in città è davvero qualcosa di speciale...

A Firenze è scoppiata la brunch mania! Che si tratti di hotel di lusso, librerie, locali con vista o senza, sembra che ad attirare l’attenzione siano soprattutto i posti che hanno saputo rinnovarsi con formule divertenti capaci di rivisitare i prodotti locali di qualità. Segnatevi la nostra top list!

Four Seasons Hotel Firenze - Ristorante Il Palagio (Borgo Pinti 99)

Il brunch preparato ogni domenica, da ottobre a giugno, dallo chef stellato Vito Mollica e dalla sua brigata, è ormai un’istituzione in città. Il buffet a “cucina aperta” è sontuoso e incentrato su prodotti locali scelti con cura che prediligono le prelibatezze della cucina fiorentina. È disponibile anche un servizio di baby sitting per i più piccoli (0 - 4 anni gratuito, 5 - 12 anni 25€, teenagers 50€, adulti 82€ vini inclusi).

J.K. Place (piazza Santa Maria Novella, 7)

Il J.K. Sunday Brunch è un appuntamento da non perdere per chi è alla ricerca di un ambiente raffinato ed attento ai minimi dettagli, con un servizio curato ma mai eccessivo e che cerca di far sentire i propri ospiti come a casa loro. Ingredienti di prima scelta, con un menù che cambia settimanalmente con la voglia di unire semplicità e gusto fondendo la tradizione culinaria toscana con quella americana. Varietà di Muffin, Brownies, Bagels…ma anche uova “any style”, pancakes oltre a piatti come Spaghetti, pasta fresca fatta in casa (0 - 4 anni gratuito; 6 - 10 anni 25 €, adulti 60€).

Villa Cora (via Machiavelli 18)

Immancabile il brunch invernale di Villa Cora. Tutte le domeniche un momento enogastronomico raffinato e per tutta la famiglia. Musica dal vivo, un’area bimbi (ospiti della Villa fino agli 11 anni) con animatori dedicati e una sala destinata alla visione delle partite di campionato. Un tema diverso a settimana renderà ogni brunch unico (78 euro a persona).

Caffè dell’Oro (Lungarno degli Acciaiuoli 2/p)

Il Caffè dell’Oro è l’ultima creazione in fatto di ristorazione del gruppo alberghiero della famiglia Ferragamo. Non una vera e propria formula brunch, ma un indirizzo imperdibile in una location d'eccezione. Affacciati su Ponte Vecchio si può gustare i piatti curati dall'Executive Chef Peter Brunel, abile nel coniugare un mix di ingredienti esotici e insoliti con materie prime della tradizione toscana. 

Gurdulù (via delle Caldaie,12)

In un’ambiente piacevolmente retrò, con pezzi originali anni Cinquanta, è d’obbligo iniziare con una tappa al bancone, dove la giovane barlady Sabrina Galloni dà un’impronta originale e divertente ai suoi cocktail. Bloody mary in primis. In cucina c’è Entiana Osmenzeza, di origini albanesi ma cresciuta in Piemonte. Una cucina che riesce nell'impresa di non essere mai né eccessiva né banale nei contrasti e negli abbinamenti, giocando sul filo di equilibri rotondi e incentrati sulla freschezza della materia prima.

La Menagere (via de’Ginori, 8r)

Nello storico spazio de ‘La Menagere’, il primo negozio di casalinghi fiorentino nato nel 1896, un concept-restaurant, un contenitore che raccoglie più anime. Dove l’allestimento e il design, fanno da legante a creare un ambiente informale in cui cucina di alto livello, fiori ed accessori per la casa si incontrano e convivono. Da non perdere il ricco buffet del momento brunch.

Ditta Artigianale Oltrarno (Via dello Sprone 5r)

In questa torrefazione artigianale tutti i giorni viene servito un ricco brunch studiato per abbinarsi al meglio con i caffé altamente selezionati e tostati freschi che potete trovare solo qui. Tra i piatti serviti: portate vegetariane, croque madame e croque monsier (golosi sandwiches alla francese), pancake e molto altro (menù alla carta). C’è anche una carta dedicata ai panini gourmet come il Club sandwich e il Lobster roll.

Amblé (piazzetta del Bene 7a)

Da Amblé non solo si mangia ma si fa anche shopping. All’interno del locale tutto è in vendita a partire dagli arredi, vintage e di design. La formula del brunch comprende un piatto unico con una pietanza e un contorno, che variano a seconda della stagionalità e un dessert. Gli alimenti sono tutti rigorosamente a Km 0 (12€ a persona).

Mama’s Bakery (Via della Chiesa, 34r)

Un ambiente rilassante e amichevole dove gustare in tutta tranquillità prodotti della tradizione americana, preparati con ingredienti selezionati della migliore qualità. Per il weekend, oltre ai piatti e ai dolci disponibili tutta la settimana, due specialità pensate appositamente per il brunch: uova alla Benedict e French toast! (menu alla carta).

The Florence Diner (via Dell’Acqua 3)

Il brunch all’americana è solo da The Diner. L’atmosfera pop fa da sfondo a un brunch in cui dominano pancake farciti con mirtilli, panna, fragole e sciroppo d’acero. A corredo: uova benedict, muffin e milkshake sovrastati da panna e smarties (menù alla carta).

Commenti