Questa settimana a Firenze (11/17 febbraio)

Questa settimana a Firenze (11/17 febbraio)
Firenze
11Febbraio2019

San Valentino e non solo: ecco tutto quello che non puoi perderti in questa 7 giorni ricca di eventi!

Nella settimana della festa degli innamorati vi accompagniamo in un tour tra arte e amore, alla scoperta delle opere d'arte e delle storie più romantiche di Firenze, e se ancora non avete scelto il ristorante perfetto, ecco i ristoranti a prova di San Valentino in città.

E per chi non è innamorato? Nessun problema, gli appuntamenti della settimana sono tanti e per tutti i gusti!

Partiamo dagli Uffizi, che a sorpresa hanno già esposto alcune sculture dell’artista londinese Antony Gormley, anticipando la mostra Essere, in programma dal 26 febbraio al 26 maggio.

Continuano poi le Anteprime del Chianti Classico Collection alla Stazione Leopolda e l’Anteprima Vernaccia fino a martedì 12 febbraio al museo De Grada San Gimignano. Il Complesso di Sant’Agostino diventa la nuova casa del Brunello di Montalcino fino a lunedì 18 febbraio

Al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino dal 12 febbraio va in scena un bizzarro dittico formato da due atti unici, uno brillante e poco noto al grande pubblico, l’altro tragico e popolarissimo: Un mari à la porte di Jacques Offenbach e Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni. Sabato 16 sarà la volta del maestro Alpesh Chauhan, Direttore principale della Filarmonica Arturo Toscanini, che sarà a Firenze per dirigere l’Orchestra del Maggio Four dances from Love’s Labour Lost op. 167 di Mario Castelnuovo-Tedesco. 

Al Teatro della Pergola, da martedì 12 a domenica 17 febbraio, Lorenzo Gioielli dirige Pierfrancesco Favino ne La notte poco prima delle foreste di Bernard-Marie Koltès. Un poema per voce sola sui temi dell’identità, della moralità, dell’isolamento, dell’amore non facile.

Nel giorno del compleanno della prima sfilata della moda italiana, OMA con Fondazione CR Firenze, Archivio Giorgini e Archivio di Stato di Firenze, partner Gruppo Editoriale, presenta la giornata di studi dal titolo Artigianato a moda a Firenze, nelle carte di Giovanni Battista Giorgini.

Non a caso per San Valentino, il Teatro Puccini presenta questo giovedì Romeo e Giulietta stanno bene, con Andrea Kaemmerle, Anna Di Maggio, Silvia Rubes. Un originale “e se invece?”, nel quale Romeo e Giulietta non sono morti e hanno passato tantissimi anni insieme, affrontando tutte le difficoltà quotidiane dovute a convivenza, lavoro, vecchiaia e modernità. Mentre al Tuscany Hall alle 20:45 Musicanti porta sul palcoscenico grandi interpreti, coreografie e l’immenso patrimonio musicale di Pino Daniele.

Palazzo Pitti, dal 14 febbraio al 2 giugno propone nei suoi spazi What I saw on the road, il prezioso lavoro di Kiki Smith. Sei le sale allestite con le sue opere tra installazioni, arazzi e sculture.

Sempre giovedì, ci spostiamo a Prato, in piazza del Mercato Nuovo per festeggiare l’anno del maiale. Grandi lanterne affiancano un grande palco sul quale sono in programma spettacoli di danza tradizionale cinese, musica, arti marziali e karaoke.  

Da venerdì 15 fino a domenica 17 febbraio il Teatro Verdi ospita lo spettacolo Dieci piccoli indiani e non rimase nessuno di Agatha Christie. Nella versione del regista spagnolo Ricard Reguant.

Vanno avanti poi le mostre cult: Animalia Fashion a Palazzo Pitti, Flora Commedia di Cai Guo-Qiang agli Uffizi, Bansky a Palazzo Medici Riccardi e Luca Pignatelli al Museo Bardini.  

Proseguono infine le feste di Carnevale, clicca qui per lo storico Carnevale di Viareggio e qui per le altre manifestazioni in Toscana!

Commenti