Il Natale in Toscana

Il Natale in Toscana
Articles
14Dicembre2018

Esperienze indimenticabili fuori Firenze

Immersi nel fascino collinare e agreste della Toscana si respira l’aria del Natale a piene mani, anche fuori città. Ecco alcuni suggerimenti per chi desidera fare qualche esperienza indimenticabile fuori Firenze approfittando di una vacanza di qualche giorno.

IN VIGNA
Anche quest’anno fino all'Epifania chi passa dalla via Chiantigiana che porta da Monteriggioni a Castellina in Chianti, giusto davanti alla collina di Villa Cerna, può assistere ad uno spettacolo unico: Luci in vigna. Un’installazione sobria e raffinata, profondamente emozionante, pensata e voluta dalla Famiglia Cecchi. Per questa terza edizione, il vigneto diventa un vero e proprio schermo naturale a cielo aperto, dove raccontare il connubio tra la magia della natura e il lavoro dell’uomo. Nel borgo antico alle porte di Arezzo che fa parte dell’imponente Tenuta Il Borro, dove i Ferragamo da una ventina d’anni producono vini eccellenti, ci si va invece, specialmente sotto il Natale, anche per visitare una piccola meraviglia capace di emozionare grandi e piccini, un Presepe con i personaggi meccanizzati. Da sempre una delle mete più frequentate del Borro.

CANTO GREGORIANO
Terra di monasteri è la Toscana dove non è difficile trovare luoghi sospesi nel tempo inondati dal fascino del canto Gregoriano.
L’abbazia di Monte Oliveto Maggiore in mezzo al suggestivo paesaggio delle crete senesi, è la casa madre dei Benedettini Olivetani. Qui è possibile ascoltare il canto gregoriano ogni giorno: nei giorni feriali, per i vespri e la Messa conventuale (alle 7.30 e alle 18.15), la domenica per la Messa delle 11 e sempre per i vespri delle 18.30.
L’abbazia di Sant’Antimo, meraviglioso luogo di fede ai piedi di Montalcino la comunità dei canonici si raduna sette volte al giorno per le preghiere tutte cantate in gregoriano. Nei giorni feriali alle 16.30, la domenica alle 11. La notte di Natale la liturgia, sempre accompagnata da canti gregoriani, inizia alle 23.30, mentre il 25 e il 26 ci sono altre due celebrazioni solenni, entrambe alle 11.

VILLAGI DI SANTA CLAUS
Per una giornata speciale con i bambini, a Montecatini Terme (Pistoia) fino al 6 gennaio si va alla Città del Natale: dal Bosco degli Elfi dove ascoltare una fiaba, giocare nel parco a tema e assistere agli spettacoli di magia, alla Casa di Babbo Natale. Sempre fino al 6 gennaio in provincia di Siena c’è il Castello di Babbo Natale a Montalcino, con il suo mercatino caratteristico con 80 casette in legno, e il Paese di Babbo Natale a Chianciano.

FIACCOLATE
In provincia di Siena, a Monteriggioni, il 24 dicembre si va per la Fiaccolata lungo la via Francigena, suggestiva camminata notturna illuminata solo dalle luci delle fiaccole. Si parte alle 21 dal Castello di Monteriggioni e dopo una camminata di 4 km tra boschi e campi si arriva ad Abbadia a Isola dove alle 23 si celebra la messa della vigilia di Natale nell’Abbazia dei Santi Salvatore e Cirino. Un servizio navetta riporta tutti al borgo medievale.
Ad Abbadia San Salvatore sul Monte Amiata sempre la vigilia di Natale è attesa la lunga notte delle Fiaccole di Natale, un evento unico al mondo. Le Fiaccole sono cataste di legna a forma piramidale che si alzano al cielo in attesa della mezzanotte, quando poi vengono incendiate, ma la cerimonia di accensione inizia alle 18. 

Commenti