Punta Ala e Castiglione della Pescaia

Punta Ala e Castiglione della Pescaia
Tuscany
29Luglio2016
Alessandra Lucarelli photo Dario Garofalo

All’insegna del relax, tra paesaggi paradisiaci

maremma2

Dante ne individuava i confini tra Cecina e Tarquinia (in provincia di Viterbo, conosciuta allora come Corneto), delimitando quel meraviglioso lembo di terra - compreso tra Toscana e Lazio - che si affaccia sul mar Tirreno, ma quella ancora vera è compresa nella provincia di Grosseto. Un paesaggio dove la natura incontaminata, boschi fitti e verdi colline lasciano spazio al mare cristallino e a lunghe distese di spiaggia, facendo della varietà e della bellezza i punti di forza di questo prezioso microcosmo toscano.

Partite da Punta Ala, perla elitaria della zona. Piazza di Luna Rossa è la più caratteristica e quella intorno alla quale si snoda la vita dello shopping e dei caffè: scendendo i suoi gradini si arriva ai pontili fitti di barche. Un calice di vino al Porticciolo oppure shopping nelle boutique multibrand di Gianni Cuccuini, punto di riferimento per la moda uomo e donna dal 1967, o da Acquamarina, che vanta le collezioni di Kristina Ti, Tasselli Cashmere e Tila March. Per la cena fermatevi da Molo G o in uno degli esclusivi ristoranti dell’hotel Cala del Porto che godono di una meravigliosa vista panoramica. Il Bagno La Vela non è solo spiaggia e mare ma un tradizionale punto di ritrovo. Gli amanti del golf trovano uno dei più grandi campi della Toscana, il Golf Club Punta Ala: oltre sei chilometri di green immersi nel verde di pini domestici e marittimi, sughere, lecci secolari, querce, cespugli di albatro. Per la notte fermatevi al Cala del Porto o al Relais & Chateaux Gallia Palace.

Andando verso Castiglione della Pescaia, non perdetevi la bellezza naturale di Cala Violina: una striscia sottile di sabbia finissima racchiusa tra due promontori nel cuore della Riserva Naturale di Scarlino, raggiungibile solo a piedi o dal mare. Deviando all’interno, potreste fermarvi a cena in una delle ottime trattorie che propongono i piatti tipici del territorio come i tortelli - rigorosamente fatti a mano - e il cinghiale. Dove? A Tirli, da La Luna o a Il Bivio (località Ampio). Se invece continuate la strada lungo la costa, arrivate a Roccamare, una grande pineta disseminata di ville che si affacciano sul mare.

Spingendosi fino ai piedi del Forte delle Rocchette, in riva a un mare davvero blu dove gli stabilimenti più gettonati sono il Bagno Alessandro e La Capannina. Un pranzo o una cena rigorosamente fresco direttamente sulla spiaggia? Encanto White. Per una notte indimenticabile scegliete Cala Felice a Follonica, beach club e meta top per la nightlife.

Proseguendo verso Castiglione della Pescaia, ecco ergere isolato sul mare il Capezzolo ( ai suoi lati scegliete fra il bagno La Valletta, Le Cannucce o Valbona dove potete fermarvi anche a cena) e arrivate a Castiglione della Pescaia: fermatevi per una passeggiata sul lungomare, un aperitivo all’Enoteca Castiglionese Da Luciano o qualche acquisto nelle boutique storiche come I Rigattieri e Mania. Per cena Romolo, e Osteria del Mare per il pesce oppure La Terra di Nello (specilità carne) a pochi chilometri nell’interno.

Per la notte l’Hotel Miramare, albergo a gestione familiare, vanta splendidi affacci sul mare e un’invitante spiaggia privata. Dal lungomare salite verso il castello, che racchiude il cuore di questo antico borgo medievale e vanta una splendida vista su tutto l’arcipelago toscano e la pianura grossetana. Ogni estate la Georg Solti Accademia, una Fondazione in onore del celebre direttore d’orchestra ungherese che ha abitato per trent’anni a Roccamare, organizza la Georg Solti Accademia di Bel Canto: dodici musicisti provenienti da tutto il mondo sono ospitati per un training intensivo di tre settimane nel mondo dell’opera.

Sempre restando nell’interno, ritagliatevi qualche ora per assaporare la magica atmosfera dell’Andana, Tenuta La Badiola: un lungo viale di cipressi e pini marittimi vi accompagna ad un resort incantevole, dotato di spa, ristorante gourmand, campo pratica di golf e romantica chiesetta privata. Prendendo la via costiera che conduce a Marina di Grosseto, subito dopo il ponte della fiumara di San Leopoldo trovate La Fiumara, stabilimento balneare aperto dalla mattina fino a tarda notte: consigliamo di fermarsi a cena, dove i tavoli allestiti sulla spiaggia a pochi metri dal mare e le candele accese sono un’esperienza unica.

L’itinerario si snoda fino al Parco Regionale della Maremma, più noto come parco dell’Uccellina: la spiaggia dell’Alberese è un vero e proprio paradiso naturale, sospeso tra il verde del bosco e il mare trasparente, dove non è difficile ritrovarsi a tu per tu con cuccioli di cinghiale e caprioli. La grande novità di quest’anno è l’apertura estiva di Cala di Forno, una delle spiagge più belle della Toscana finora chiusa ai visitatori (per informazioni su modalità ed itinerari: www.parco-maremma.it). Per la notte, Tenuta La Giuncola o Tenuta dell’Uccellina.
 

Commenti