Sagre ed eventi in autunno in Toscana

Sagre ed eventi in autunno in Toscana
Tuscany
11Ottobre2019

Tra folclore e gusto, questo è un periodo davvero speciale!

L’autunno toscano è nel segno della tradizione e della gastronomia, spesso abbinate in sagre ed eventi che ormai hanno una valenza addirittura nazionale.

Domenica 13 ottobre a Villa a Sesta sarà una giornata da leccarsi le dita, nel vero senso della parola! Nella piccola frazione di Castelnuovo Berardenga (SI), infatti, si terrà la 7ª edizione del Festival del Mangiar con le Mani Dit’Unto. Il programma del festival celebrerà i tanti stuzzichini della tradizione italiana, con particolare attenzione ai prodotti toscani. Gli stand gastronomici, firmati dalle migliori istituzioni culinarie della regione, resteranno aperti dalle ore 11:00. Inoltre, per tutta la giornata gli artisti di strada rallegreranno la manifestazione, mentre i bambini potranno divertirsi con gli spettacoli di animazione a loro dedicati.

Il Palio dei Caci di Volterra, che il 27 ottobre vedrà i contradaioli far scivolare lungo la discesa di via Franceschini le forme di formaggio prodotto nelle Balze Volterrane. Si gareggia per la gloria, per i colori delle otto contrade ed anche per portarsi a casa il formaggio dopo la vittoria.

Tradizione agricola ed enogastronomica ai massimi livelli alla Mostra Mercato del Tartufo Bianco che si tiene a San Miniato in ben tre fine settimana di novembre (9-10, 16-17 e 23-24): quasi mezzo secolo (questa è la 49’ edizione) di sapori tipici con tanto di caccia al tartufo sulle colline della provincia pisana.

Nei primi due weekend di novembre (9-10, 16-17), nelle Crete senesi, si svolge un’altra, importate manifestazione dedicata al tartufo la Mostra del Tartufo Bianco di San Giovanni d’Asso.

Dal 30 ottobre al 3 novembre Lucca si vestirà, nel vero senso della parola, di mille colori, quelli degli appassionati di animazione, giochi di ruolo e fumetto che arriveranno da tutta Europa per Lucca Comics & Games, una vera e propria kermesse della fantasia e dell’ironia nel cuore della Toscana. Oltre alla fiera più classica, con animazione, giochi da tavolo e di ruolo e mostre a tema a tenere banco è la sfilata di giovani cosplayer che per metà settimana si immedesimano nei loro beniamini dei fumetti o dei cartoni animati.

A ingresso libero, invece, gli spazi di Lucca Junior, il padiglione dedicato alle famiglie, e la Self Area, dedicata alle autoproduzioni a fumetti. A ingresso gratuito, come sempre, anche le mostre espositive che si terranno a Palazzo Ducale, presso la Fondazione Banca del Monte di Lucca e presso Palazzo Arnolfini. Accessibili liberamente anche le tantissime sale incontri, ad eccezione del Teatro del Giglio, l’Auditorium San Francesco e la Sala Ingellis. A pagamento invece l’accesso ai padiglioni, con un tetto massimo di 90.000 persone al giorno, perché anche il successo ha i suoi limiti!

Commenti