Una giornata di shopping a Pietrasanta

Una giornata di shopping a Pietrasanta
Tuscany
01Giugno2017
Virginia Mammoli ph. Pasquale Paradiso

Chic ed elegante, le boutique da non perdere nella perla della Versilia

Pietrasanta, l’angolo provenzale della Versilia, rappresenta una delle alternative più piacevoli a una giornata di mare. Qui niente è convenzionale, neanche lo shopping. Ecco quindi il nostro tour tra i negozi più particolari e ricercati del centro.

A pochi passi dal Duomo, si trova Memorie. Bottega & Caffè. Due spazi collegati da una piccola corte interna. Nel primo ambiente, affacciato su via Garibaldi, si può acquistare biancheria per la casa e oggetti d’arredo, mentre il secondo spazio, che dà su via XX Settembre, oltre alla vendita di articoli per la cucina e prodotti gastronomici, ospita un originale bistrot stile anni ‘30. 

Memorie 

Su via Garibaldi si trovano anche Zoe, Zoe uomo e Zoe Mini. Per la donna (Zoe) abiti di Marni, Von Furstenberg e Dries Van Noten. Atmosfera underground per l’uomo. Gusto bon ton ma divertente per i più piccoli. Una chicca: nelle sere d’estate da Zoe donna, non perdetevi la possibilità di regalarvi degli zoccoli su misura realizzati da un artigiano che troverete in boutique.

Zoe

Poco distante Dadà Concept, shopping store anticonformista che propone capi firmati da Tsumori Chisato, Alexander Wang, Vivetta e Zanone, sandali Ancient Greek Sandals e bijoux Garbo.

Proseguendo si arriva in via Mazzini, strada di una delle prime boutique di ricerca di Pietrasanta, Mac. Il negozio si occupa sia di abbigliamento che di design. Mobili che profumano di anni ’60 e che portano il nome di designer nordeuropei, ma anche linee disegnate in esclusiva da artisti locali. Gli abiti hanno uno stile urban-chic, e si concentrano su stilisti e marchi di nicchia, come Uma Wang, Rundholz, Trippen e Area di Barbara Bologna.

Mac

Nella stessa via, una tappa d’obbligo per gli appassionati delle calzature di qualità, Giuseppe Bartoli. Scarpe inglesi da uomo, brand italiani e americani per la donna, e per chi vuol un look casual ma di tendenza, sneakers a volontà.

Tornando verso il Duomo, prendete via Stagio Stagi e date un’occhiata ai mobili e agli abiti vintage di Stile Libero, una boutique che non passa inosservata, un po’ negozio, un po’ galleria d’arte. Aperto da poco, per gli amanti del design, Snap Interni. Mobili e articoli di modernariato del XX secolo. Il filone scandinavo la fa da padrone, ma non mancano pezzi italiani, tutti d’autore. Ci sono i tappeti in vinile Beija Flor, che riproducono pavimenti di inizio Novecento, il divano realizzato negli anni ’50 dall’architetto danese Peter Hvidt, e, per rimanere più in zona, le lampade in ottone di Claudio Brocchini, artigiano locale.

Elle Rimodellista

Sempre mood retrò però in fatto di abbigliamento, Elle Remodelista. Un negozio-laboratorio che propone originali reinterpretazioni di capi vintage, realizzati con stoffe pregiati o con il tessuto di pezzi originali a cui viene ridata nuova vita.

Per i più piccoli (e non solo) di fronte c’è Re Artù. Giocattoli in legno, stoffa, metallo o carta, strumenti musicali, giochi di movimento e da tavolo per divertirsi in maniera educativa e creativa.

Concludiamo con un’altra recente new entry di Pietrasanta, Thanks Dad, store e brand. La collezione interna è realizzata su disegno dello stilista Carlo de Bernardi, fondatore con Alessandra Damiani. Abiti dal gusto contemporaneo che ricordano uno stile nordeuropeo, giocati principalmente sul contrasto black and white.
 

Commenti