Vintage Charme

Vintage Charme
Tuscany
08Giugno2018

Gli stabilimenti più esclusivi dove riscoprire il Forte

Sulla spiaggia c’erano due grandi tende; una per i grandi e una per i bambini. (…)Costruivamo castelli di sabbia, vulcani ed enormi piste per le corse delle biglie di vetro, sospinte dal colpo d’unghia dell’indice destro. Se venivano molti amici, facevamo una gara di castelli di sabbia. I capi -squadra erano due fratelli, Emilio e Puccio Pucci. Da Vestivamo alla Marinara, Susanna Agnelli.

È come questo descritto nelle pagine di Susanna Agnelli il Forte dei Marmi che piace nell’estate appena iniziata: semplice come un abito in lino bianco allo stesso tempo molto sofisticato. La pineta, la spiaggia lunghissima, le ville anni’30 affacciate sul mare conquistarono con la loro eleganza degagè l’alta borghesia italiana di inizio secolo e affascinano allo stesso modo anche oggi.

Sono tornate anche le grandi famiglie del mondo dell’economia, della moda dello spettacolo che, invece di trascorrere qui solo il tempo di una semplice vacanza, hanno deciso di investire comprando spesso gli stabilimenti balneari che hanno fatto la storia di queste spiagge.

La prima forse è stata la famiglia Bocelli: il Bagno Alpemare è un lieve alternarsi di beige chiarissimo e azzurro acqua, con un punto di verde brillante all’entrata, un’oasi di verde che ci ricorda la pineta che si stende splendida alle spalle del mare. Nessun ombrellone, solo 48 splendide tende, un bar e il ristorante. Al Bagno Alpemare si può fare colazione, pranzo, aperitivo e, nel fine settimana anche cena. Durante l’estate, una serie di eventi alcuni dei quali aperti al anche al pubblico. Lo chef Dario Leonardi predilige una cucina biodinamica e reinventa ricette versiliesi e crea accostamenti inediti con materie prime del territorio.

Il Bagno Santa Maria - 6000 mq su un fronte mare di 49 metri nella zona più esclusiva di Forte dei Marmi - è stato acquistato della famiglia Pinzauti questa primavera. Come ci spiega Leonardo Pinzauti, che si occupa da vicino della gestione, “ci è piaciuto perché è rimasto immutato negli anni, mantenendo lo stile fortemarmino dei primi anni 60 con i tradizionali tamerici e le cabine verdi in legno che proteggono i salottini interni dal vento”. La spiaggia privilegia lo spazio con solo 30 tende e i 20 ombrelloni, che garantiscono privacy e tranquillità ai clienti. Il ristorante offre piatti semplici ma curati per un pranzo vista mare o eventi esclusivi. Il bar, aperto dalle 8 di mattina, prepara colazioni genuine e ottimi aperitivi la sera, per chi ama restare fino a tardi sulla spiaggia. Per questa stagione la nuova proprietà, in vista dell’estate imminente, ha fatto un solo un leggero maquillage al bagno, rimandando all’anno prossimo interventi più importanti che non stravolgeranno l’anima del luogo.

L’attenzione si è rivolta comunque al ristorante con un restyling del menu che privilegia ingredienti di stagione e del territorio. Immancabili gli ottimi Spaghetti alle arselle e i Fusilli Santa Maria, erbette aromatiche, coltivate nell’orto, con lime e triglie del tirreno.

Alessia Berlusconi è arrivata in Versilia più di un anno fa. Con il suo socio hanno acquistato il Bagno Alcione, uno dei nomi storici del litorale. Dopo una prima estate, l’anno scorso, in cui si sono concentrati sul rendere più contemporanei e ricercati i servizi - primo fra tutti il ristorante che prepara squisite colazioni, pranzi con pesce freschissimo e aperitivi al tramonto con i piedi nella sabbia e il sale ancora addosso – quest’anno la novità è la piscina. Gli altri lavori effettuati sono un restauro mirato che ha migliorato la struttura e la funzionalità del bagno senza alterare il fascino vintage che lo rende unico. In quest’ottica di ottimizzazione funzionale ha un ruolo di primo piano l’attenzione all’ambiente, che si concentra in primis sul risparmio energetico. Durante l’estate una serie di eventi serali a tema sono l’occasione per una cena sulla spiaggia a lume di candela Non ultima, una liason con l’arte alimentata dalla passione dei proprietari assicura esposizioni di grandi nomi del panorama contemporaneo en plein air.

Datcha Beach, è infine la spiaggia privata dell’esclusiva omonima guest house di Forte dei Marmi di proprietà di Oleg Tinkov, magnate russo con la passione della bicicletta e della Versilia. A pochi metri dalla residenza, 12 tende, piscina, Jacuzzi, oasi verde, bar e ristorante riservate solo agli ospiti della Datcha. Qui è il lusso a essere protagonista, in un’ottica contemporanea e internazionale che lascia godere la storia di Forte dei Marmi a chi ha voglia di uscire da questo esclusivo buen ritiro per esplorare i dintorni  

Commenti