Sensualità e sentimenti

Sensualità e sentimenti
Interviews
09Aprile2008
Barbara Caggiati

Laura Torrisi. Il cinema toscano ha una musa nuova e affascinante

 LAURA 4

Laura Torrisi è la protagonista del film di Leonardo Pieraccioni nel quale interpreta la moglie bellissima. Finalista di Miss Italia nel ’98, sano pragmatismo toscano, alla ricerca del vero principe azzurro.
Laura sei davvero un bel mix: mezza siciliana e mezza toscana
Sono nata a Catania, subito ci siamo trasferiti a Prato, avevo appena un anno, a causa del lavoro di mio padre. Sono qui da 27 anni. Dei siciliani ho l’impulsività, dei toscani l’arte di sdrammatizzare.
Ti abbiamo vista per la prima volta nel Grande Fratello come concorrente, ma prima cosa facevi?
Per dodici anni sono stata modella, pubblicità e sfilate, ma sono anche arbitro professionista di calcio maschile e ho un diploma di dietista. Prima del reality stavo per iscrivermi a una scuola di teatro.
Cosa ti ha spinto a partecipare al reality?
Aggiungere un tassello in più alla gavetta che avevo iniziato, ma non è andata così. Pensavo che servisse per studiare, conoscere, lavorare, non per firmare autografi e fare serate in discoteca. Poi ho fatto delle scelte, non sono voluta andare a certe trasmissioni, non ho voluto fare la prezzemolina in Sardegna e quindi mi avete visto poco. Ho continuato a fare la modella, ma in realtà lavoravo molto di più prima del reality perché comunque mi ha fatto terra bruciata nel lavoro.
E poi hai conosciuto Pieraccioni?
E meno male, mi ha risollevato dalle ceneri e ridato credibilità.
Tutto è partito da alcune foto?
Sì, foto di una pubblicità. Ha saputo che ero pratese e ha cercato in tutti i modi di contattarmi. Quando finalmente ha trovato il mio numero, mi ha detto che cercava la protagonista per il suo film. Io ho pensato che fosse matto: non era possibile che volesse me, non avevo mai studiato recitazione. Mi ha inviato i copioni, io facevo le prove davanti allo specchio e dopo quattro provini è arrivato il fatidico giorno. Ero in macchina, mi è arrivato il messaggio che aveva scelto proprio me. Figurati, ho tamponato la macchina che avevo davanti.
Come è stata questa esperienza di attrice?
Bellissima, ho trovato quello che voglio fare nella vita. Sicuramente il cinema lo preferisco alla televisione, certo se mi chiamassero per dei programmi come Le iene o Zelig allora sarebbe un’altra cosa.
Com’è Leonardo regista?
Fantastico, ti aspetti il regista nervoso in preda a isterismi improvvisi. Invece lui ti mette a tuo agio. Non ricordo un solo giorno di tensione.
Un aneddoto durante le riprese
Il primo bacio (ride). Sai il bacio è il problema degli esordienti perché non sai mai quanto deve durare, e quindi ci stavamo dando questo bacio, e secondo me era lungo quindi do lo stop. Leonardo guarda tutta la troupe, circa 40 persone, e dice “ma lo sa questa attrice che è il regista a dare lo stop?”. Naturalmente tutti scoppiano a ridere. Io ovviamente ero imbarazzatissima.
L’amore?
Sono single.
E Luigi Panarelli, il calciatore che ti aveva chiesto di sposarlo durante la diretta del Grande Fratello?
E’ tutto finito. Sono stata male, ma ora è passata. Mia nonna mi diceva, quando mi vedeva soffrire: “impedimento per giovamento”, e ora ho capito cosa voleva dire.
Cosa ti manca adesso?
Mi manca l’amore, mi auguro di trovarlo presto. Arriverà anche per me.
E come lo vorresti, milanese, romano?
Deve essere fiorentino (ride di gusto).
Cosa non deve avere un uomo per avere una possibilità con te?
Non deve essere vanitoso, non deve essere un bugiardo, e soprattutto non deve essere incoerente. Odio l’incoerenza più di ogni altra cosa.
Da due anni ti sei trasferita a Milano. Quando torni a Firenze dove vai?
A casa con gli amici, perché ora è un dramma andare al ristorante, non si può mangiare, per gli autografi. Comunque a me piace molto la carne, e quindi ad esempio al Perseus.
Ti manca Firenze?
Non sai quanto, mi sento proprio fiorentina. I miei vivono a Prato ma io abitavo a Firenze, ho studiato lì, lavorato lì, tutti i miei amici sono di Firenze. Ti vedi con Pieraccioni, Conti?
Certo, siamo spesso insieme, a cena, a Firenze, a Roma.
E con Ceccherini?
E’ un continuo invio di messaggi. Si è instaurato un bel rapporto d’amicizia.
E adesso, novità?
Ho ricevuto proposte nel cinema, le sto vagliando. C’è anche la possibilità di un tour teatrale, ma non voglio essere precipitosa e farmi trovare impreparata.
Se ti dicessi AAA. cercasi, cosa aggiungeresti?
Il principe azzurro. Liberatelo, perché secondo me l’hanno imprigionato
Non è che il principe azzurro è più vicino di quanto tu ci voglia far credere?
Forse. Ma, ti prego, non voglio dire altro.
Giusto il tempo di finire l’intervista e Laura è partita per le Maldive con suo marito. Si, avete capito bene, il marito del film. Per ora, ma il loro amore promette bene. E questo è tutto vero. 

Commenti