Saverio Monni

Saverio Monni
Flo People
16Ottobre2013
Alessandra Lucarelli

Quando Quentin mi ha copiato

Teatro, cinema e cucina in ordine cronologico.
Cucina, ho iniziato i primi corsi nell’86. Quindici anni fa mi sono avvicinato al teatro e quest’anno al cinema. The Loot è il mio primo film.

L’ingrediente segreto di The Loot?
La grande amicizia e armonia che si è formata all’interno del cast, grazie a persone straordinarie come Claudio Cirri, il regista, e Alberto Orlandi. Nello stesso tempo abbiamo cercato di ricreare gli aspetti crudi della vita western e abbiamo girato scene importanti e molto difficili.

Location toscane che si sono prestate ad ambientazioni western?
Malmantile, Poggio Valicaia, Altopascio, Roveta.

Un aneddoto curioso?Nel film uso una Colt Nevi 1851 Yank, la stessa pistola che usa Quentin Tarantino nel suo ultimo film, Django, uscito dopo The Loot. Secondo lei posso dire che Quentin mi ha copiato?

Dove la vedremo ancora?
Alla Buca dell’Orafo, dove lavoro ogni sera. E in teatro, dove porterò in scena con la mia compagnia stabile Ambra e Ombrone di Poggio a Caiano una commedia ispirata a Miseria e Nobiltà di Eduardo Scarpetta.

Commenti