Advertising

Connect with Firenze Made in Tuscany

Sign up our newsletter

Get more inspiration, tips and exclusive itineraries in Florence

+
villa medicea poggio a caiano
March 21, 2022

Giornate Fai di Primavera 2022: il 26 e 27 marzo in Toscana

La nostra mini-guida per scegliere quali visite FAI prenotare provincia per provincia

Le Giornate Fai di primavera 2022 tornano i26 e 27 marzo in tutta Italia e consentono l'accesso gratuito ad oltre 700 luoghi d’arte nascosti, inaccessibili o sconosciuti in 400 città.

In questo calendario nazionale dedicato alle bellezze del territorio e dell'arte che di solito sono inaccessibili al pubblico, svettano ben 20 meraviglie della Toscana tra ville e parchi storici, castelli, stazioni, treni e persino fabbriche. Ecco cosa vedere.

Vi ricordiamo che per partecipare alle Giornate FAI, è necessario prenotarsi (entro e non oltre la mezzanotte del giorno precedente la visita) tramite il sito del FAI.

AREZZO
Sarà possibile riscoprire il Fab Lab sede della storica ditta Alterini fondata nel 1939, il Museo dell’oro UNOAERRE, il primo museo italiano dedicato all’oreficeria dove saranno visibili oltre 500 gioielli, attraverso un secolo di arte e oreficeria e il Palazzo Lambardi sede di Sugar eletto uno dei tre negozi più belli al mondo.

FIRENZE
A Firenze apre al pubblico per la prima volta la Badia Fiesolana, vicino Fiesole, sede dell’Istituto Universitario Europeo e degli archivi storici dell’Unione. Un luogo pieno di storia che conserva documenti, testimonianze e fotografie dei primi passi dell’Unione Europea.

Durante le giornate FAi sarà possibile visitare anche il Museo delle Officine Galileo a Campi Bisenzio fondato nel 2006, e dedicato alla storia degli strumenti ottici ad alta precisione. Si potranno ammirare gli antenati di molti oggetti moderni: dai radar ai visori ottici, dagli strumenti per applicazioni spaziali agli apparecchi avionici, e piccoli oggetti curiosi, come macchine fotografiche d’inizio secolo, generatori per l’illuminazione delle carrozze e binocoli da teatro.

Apre anche la Villa Medicea di Careggi attualmente in corso di restauro. Una delle prime costruite dai Medici e amatissima da Lorenzo il Magnifico che scelse di morire qui all’età di 43 anni.

villa medicea careggi

Sempre a Firenze saranno aperti la Fondazione dello Studio d’arte Le Colonne in borgo lenti che nel ‘500 fu lo studio dell’artista Giambologna, Palazzo Buontalenti noto come Casino Mediceo di San Marco e Villa di Olmo a Vaglia sede della Fondazione Margaret de Vito dove si potranno ammirare quadri del Seicento napoletano di Luca Giordano, Jusepe de Ribera, Bernardo Cavallino, Massimo Stanzione e molti altri.


GROSSETO
In provincia di Grosseto, potete andare alla scoperta dei luoghi simbolo di Scansano, centro di antiche origini considerata fin dall'antichità luogo salubre e di villeggiatura, al punto che il Granduca Leopoldo II la scelse per la cosiddetta "Estatatura", che consisteva nel trasferimento estivo degli uffici del Comune di Grosseto.

LIVORNO
In provincia di Livorno visita guidata a Campiglia Marittima il borgo sospeso tra cielo e mare, l’itinerario parte dal teatro dei Concordi passando per il Museo di Arte Sacra per poi concludersi con la visita a Palazzo Pretorio. Sempre a Campiglia Marittima apre Villa Mussio, mentre a Livorno apre l’area espositiva dell’Archivio storico Wass che conserva migliaia di carte, disegni tecnici, fotografie e filmati che raccontano la storia di un’impresa all’avanguardia.

Campiglia marittima, veduta dalla pieve di san giovanni

LUCCA
A Lucca si può visitare Tereglio nel comune di Coreglia Antelminelli, in provincia di Lucca, per scoprirne storia natura e tradizione, il Podere Lovolio, una vera e propria oasi di pace, incastonata tra le colline e la zona lacustre del Lago di Massaciuccoli. E ancora il Teatrino di Vetriano a Pescaglia in provincia di Lucca che si dice sia uno dei teatri più piccoli del mondo, e la Chiesa di Sant'Alessandro a Lucca, chiusa da tempo al culto e alle visite.

PISA
Tanti i luoghi visitabili anche a Pisa. Aprirà l’Archivio storico diocesano che si trova nella “Limonaia” del giardino annesso al Palazzo Arcivescovile uno dei palazzi più importanti della città. Si terrà il tour dall’acquedotto mediceo alle fontane della buona acqua pubblica che si snoda nel centro storico della città e saranno aperti anche il cimitero ebraico e la sinagoga di Pisa. Volterra sarà possibile invece riscoprire Casa Consortini che oggi ospita l’esposizione permanente delle opere dello scultore volterrano Raffaello Consortini.

sinagoga pisa

PISTOIA
A Pistoia apre la chiesa della Santissima Annunziata che si affaccia su piazza dei Servi, Villa Rospigliosi di Spicchio è stata realizzata per Papa Clemente IX, la Chiesa di San Giovanni Decollato, detto Il Tempio e la cappella di Villa Pagnozzi un piccolo gioiello dei ‘600.

PRATO

Guida speciale alla Villa Medicea di Poggio a Caiano, che comprende gli appartamenti al piano terra, con il teatrino, le sale del biliardo, fino ad arrivare alle stanze segrete di Bianca Cappello. Nel parco sarà aperta la Limonaia meravigliosa opera del Poccianti, e il parco secolare fino alle terrecotte dell’Ombrone raffiguranti la cattura della Ninfa Ambra. Visitabile anche Villa Aldobrandini, Banchieri, Rospigliosi che si trova alle pendici di Poggio Secco.

SIENA
A San Gimignano apre le sue porte Torre e casa Campatelli, una torre medievale fusa con un palazzo settecentesco che racconta la storia di una famiglia toscana dell’alta borghesia. A Siena è visibile il palazzo Bichi Ruspoli, sede attualmente della Società degli Industriali di Siena, mentre nel territorio del comune di Sovicille, si può eccezionalmente scoprire il piccolo borgo di Simignano. Da non perdere anche la Chiesa di San Bernardino da Siena.

You may be interested

Inspiration

Connect with Firenze Made in Tuscany