Advertising

Connect with Firenze Made in Tuscany

Sign up our newsletter

Get more inspiration, tips and exclusive itineraries in Florence

+
FUOCHI SAN GIOVANNI FIRENZE
16 Giugno 2020

San Giovanni a Firenze più grande che mai

Niente fuochi per quest'anno ma una grande festeggiamento nazionale. Scoprine di più!

Il 24 giugno è da secoli la Festa di Firenze, perchè si festeggia il patrono della città, San Giovanni.

Ma quest'anno questa celebre festa, ricrdata anche per gli spettacolari fuochi d'artificio che costellano Firenze, sarà ricordata come un evento nazionale, capace di coinvolgere tre grandi città come Firenze, Torino e Genova, tutte accomunate dallo stesso santo patrono.

I "FOCHI" DI SAN GIOVANNI

Causa le misure di contenimento dell’emergenza sanitaria Covid-19, i festeggiamenti non saranno organizzati in modo tradizionale, bensì come un vero e proprio palinsesto TV RAI e digitale grazie a una piattaforma dedicata che seguirà le iniziative delle tre grandi città.

L’evento si chiamerà ‘San Giovanni per tre’ e avrà al suo centro divertimento, cultura e innovazione. Il ricco programma di iniziative toccherà alcuni tra i luoghi più iconici delle tre città:

– a Torino la Mole Antonelliana e il Lingotto;

– a Genova i Palazzi dei Rolli e il teatro Carlo Felice;

– a Firenze Palazzo Vecchio e l’Abbazia di San Miniato.

Palazzo Vecchio, Firenze

La festa, attraverso i rispettivi contenuti culturali e artistici, abbraccerà virtualmente le tre città in un grande spettacolo corale che potrà essere seguito attraverso un unico collegamento streaming.

IL PROGRAMMA

I musei di Palazzo Vecchio, Bardini e Novecento saranno aperti al pubblico, gratuitamente per tutti i visitatori. Palazzo Vecchio (inclusa la possibilità di visitare gli arazzi medicei della Sala dei Duecento) dalle 10:00 alle 15:00, Museo Bardini e Museo Novecento dalle 15:00 alle 20:00. Sarà obbligatorio prenotare la visita, collegandosi alla biglietteria ufficiale dei Musei civici fiorentini, QUI.

Il programma fiorentino avrà inizio, il 24 giugno, alle 17:00 nel Salone dei Cinquecento con l'evento organizzato da Strateco dove il sindaco Nardella e l'assessore Sacchi dialogheranno con il vincitore di Sanremo Diodato, Irene Grandi, Pierfrancesco Favino e Niccolò Fabi.

Alle 17:30 il maestro Zubin Mehta dirigerà il concerto omaggio dell'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino nel Duomo di Firenze.

Carlo Conti sarà il protagonista, insieme a Padre Bernardo Gianni, di un dialogo su spiritualità, attualità e arte dall'alto dell'Abbazia di San Miniato al Monte.

Alle 18:00 in piazza Santa Croce, dove da tradizione si svolge la finale del Calcio Storico, la Città renderà omaggio a volontari, medici, infermieri: figure fondamentali per il contrasto dell'emergenza sanitaria.

Infine, al posto dei tanto amati Fochi, Silfi illuminerà i luoghi-simbolo fiorentini: le Porte Storiche (Porta San Gallo, Porta alla Croce, Torre di San Niccolò, Porta Romana, Porta al Prato e Porta San Frediano), la basilica di San Miniato al Monte, l'Istituto degli Innocenti, e la cupola del Brunelleschi, per quest'ultimo in particolare, grazie alla collaborazione con la Società di San Giovanni Battista, tre fasci di luce andranno a illuminare, da tre punti diversi e lontani della città, la Lanterna del Duomo, sulla sommità della Cupola, che in occasione del Patrono risplenderà quindi in modo speciale dal tramonto a dopo la mezzanotte.

Potrebbe interessarti

Inspiration

Connect with Firenze Made in Tuscany