Advertising

Connect with Firenze Made in Tuscany

Sign up our newsletter

Get more inspiration, tips and exclusive itineraries in Florence

+
biennale 2022

text Francesca Lombardi

19 Settembre 2022

La Biennale Internazionale dell'Antiquariato di Firenze a Palazzo Corsini

Dal 24 settembre al 2 ottobre 2022 tornano la grande arte e l'antiquariato in città

“Come dico sempre la Biennale è un vero e proprio museo in vendita, bello da visitare anche quando si è giovani, per sognare magari di diventare collezionisti domani. Vorrei davvero che si vedesse la Biennale soprattutto come un momento di scambio culturale, con oggetti di grande valore e bellezza selezionate da un vetting molto attento e preparato. Opere che possono stare in un museo, e spesso ci arrivano davvero”. Le parole di Fabrizio Moretti suonano come un vero e proprio Manifesto di questa 32° Biennale dell’Antiquariato, in scena a Firenze dal 24 settembre al 2 ottobre 2022.

Biennale 2022

Le prestigiose stanze e saloni di Palazzo Corsini fanno da splendida quinta al lavoro di circa 80 gallerie con un nuovo allestimento a cura dell’interior designer, scenografo e regista Matteo Corvino. Davanti agli occhi scorrerà il meglio della grande arte italiana, dal Rinascimento fiorentino al Novecento italiano e internazionale. Ma anche emozionanti visioni di sculture e reperti romani, etruschi, medievali accanto ad esempi del design italiano ed internazionale; grandi ritorni e importanti riconferme di mercanti internazionali che porteranno il meglio di dipinti di ogni epoca, disegni, sculture, arredi, ceramica, gioielli.

Palazzo Corsini

Se questi sono i punti fermi del lavoro di Moretti come Segretario Generale della Biennale -  che vanta un vetting di anno in anno più qualificato e qualificante per la selezione delle opere – questa edizione presenta alcune importanti novità: appositamente per l’evento è stato creato Eternal Memories, il primodocu – game che racconta l’arte e un momento storico importante per Firenze in maniera ludica e interattiva. Ambientato nella Firenze dei giorni dell’alluvione del 1966, Eternal Memories è un omaggio alla città e al suo inesauribile patrimonio artistico. Le splendide illustrazioni del centro storico di Firenze accompagnano il giocatore in una storia toccante che inizia e finisce a Palazzo Corsini, attraversa i giorni drammatici dell’alluvione e quelli pieni di speranza in cui la città fu soccorsa dagli angeli del fango. Un gioco in italiano e inglese che nasce per raggiungere il pubblico più giovane e difficilmente coinvolto dai linguaggi convenzionali. Contaminazioni tra passato e futuro sempre più profonde e stimolanti che EY, leader mondiale nei servizi professionali con forte expertise nella trasformazione digitale, ha trasformato per questa edizione di Biaf in un ponte tra l’arteclassica proveniente dal passato e il futuro attraverso la tecnologia.

Eternal Memories

Eternal Memories

Il corner firmato EY presente in Biennale ha creato uno spazio nello spazio: un museo nel Metaverso dove sono esposti quadri e opere d’arte premiate nelle precedenti edizioni della BIAF consentendo a tutti gli appassionati di vivere, anche da remoto, un’esperienza immersiva. La mostra nel Metaverso è arricchita da attività interattive digitali per approfondire storie e particolarità degli artisti e delle opere anche attraverso attività di gaming e rende possibile misurare, grazie a strumenti di neuroestetica, le reazioni emotive che sorgono ammirando le opere d’arte.  La Biennale, così come un certo collezionismo illuminato, ha stretto legami sempre più forti con iniziative di mecenatismo che mettono al centro la Città. Per questa edizione 2022 citiamo la donazione della splendida pala d’altare di Durante Alberti, raffigurante la Trinità e i santi Andrea, Maria Maddalena e Cristina da parte di Fabrizio Moretti e Eleonora e Bruno Botticelli, per commemorare la memoria dei loro rispettivi genitori, alla Cattedrale di Sansepolcro, risarcendo la chiesa di una grave perdita subita in passato. Mentre grazie al sostegno economico della Biennale dell’Antiquariato, la Fondazione Archivio Museo Richard Ginori della Manifattura di Doccia ha dato avvio a un’importante campagna di restauro di un nucleo significativo di preziosi modelli in cera. Cornice ideale per la Biennale

Potrebbe interessarti

Inspiration

Connect with Firenze Made in Tuscany