Advertising

Connect with Firenze Made in Tuscany

Sign up our newsletter

Get more inspiration, tips and exclusive itineraries in Florence

+
La Grande Bellezza

Alessandra de Nitto

15 Novembre 2019

La Grande Bellezza - The Dream Factory

Mecenati contemporanei a Milano, per amore dell’Italia

Ha visto ufficialmente la luce a Milano il nuovo progetto di mecenatismo contemporaneo in favore dell’alto artigianato italiano promosso da Starhotels.

Nella cornice del Rosa Grand Milano - Starhotels Collezione di piazza Fontana sono stati chiamati a raccolta stampa, autorità, mondo della cultura e dell’arte milanese per presentare questa importante e inedita iniziativa, che si propone di sostenere il nostro miglior saper fare: giacimento straordinario di competenze, saperi e bellezze, patrimonio culturale, artistico e produttivo che rende l’Italia assolutamente unica al mondo.

Per questo è sceso in campo il primo Gruppo alberghiero nazionale: una realtà imprenditoriale di successo, simbolo di quell’eccellenza nel gusto e nell’ospitalità che tutto il mondo desidera e invidia.

La Grande Bellezza. The Dream Factory nasce dal sodalizio virtuoso fra Starhotels, OMA-Osservatorio dei Mestieri d’Arte di Firenze, Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte e Gruppo Editoriale. Elisabetta Fabri, Presidente di Starhotels, che ha fortemente voluto e promosso in prima persona il progetto, lo definisce il suo sogno nel cassetto. “Il nostro artigianato d’eccellenza mi affascina e mi ispira da sempre. Ho avuto il privilegio di crescere a Firenze, la culla della bellezza, dell’arte, del grande saper fare. Viaggiando tanto e continuamente in tutta Italia ho potuto ammirare i mille volti della grande bellezza di questo incredibile Paese che amo e di cui mi sento ambasciatrice.”  

Elisabetta Fabri

L’iniziativa prevede una serie di azioni inedite e virtuose a supporto del settore, nell’ottica di un mecenatismo molto fattivo e concreto: il coinvolgimento dei maestri d’arte di eccellenza in incontri ed eventi promossi da Starhotels nei propri spazi; la realizzazione di linee di prodotti di alto artigianato realizzati sotto la guida di noti designer, in collaborazione con i migliori artigiani italiani; l’istituzione di un Premio biennale dedicato agli artigiani per la produzione di opere sulla base di contest legati all’hospitality (la cerimonia di premiazione avrà luogo nella prestigiosa cornice della grande mostra Homo Faber 2020 a Venezia); azioni diverse di sostegno e sponsorizzazione di specifiche iniziative ed eventi legati al mondo dell’alto artigianato. Ne hanno parlato appassionatamente al Rosa Grand i principali protagonisti; con Elisabetta Fabri anche Ettore Mocchetti, architetto e direttore di AD, storico paladino dell’alto artigianato; Franco Cologni, da 25 anni sul campo da protagonista e antesignano con la sua nota Fondazione dedicata ai mestieri d’arte; Luciano Barsotti, Presidente dell’Associazione OMA, storica istituzione fiorentina; Matteo Parigi Bini, editore del Gruppo Editoriale, attivo nella comunicazione. E infine Sara Ricciardi, la giovane talentuosa designer, tra le più note della nuova generazione, voluta da Starhotels come art director del progetto. Creativa poliedrica e molto preparata, conoscitrice del mondo artigiano, talento esuberante, progetta prodotti per aziende, pezzi unici per gallerie, performance, interni e installazioni.

Sara Ricciardi (ph. Luca Rotondo)

La Triennale di Milano ne ha consacrato il successo con la mostra Women in design, nel 2017. Nell’incontro milanese Sara ha incantato il pubblico con una speciale installazione (foto cover Luca Rotondo), una scenografia di grande eleganza, delicatezza e sensualità, realizzata nella library del Rosa Grand, completamente trasformata per l’occasione fino a fine gennaio 2020. Qui la designer ha saputo arredare ad arte lo spazio, presentando alcune delle sue più significative creazioni realizzate con gli artigiani, esempio di un fertile e affascinante dialogo tra cultura del progetto e alto saper fare. Ma gli ospiti di Starhotels hanno potuto ammirare al loro arrivo nella hall dell’hotel anche un’altra importante opera, simbolico capolavoro del saper fare milanese: il magnifico Arbor Vitae, cinque metri di albero realizzato dalla nota Fucina di Efesto interamente in ferro battuto, emozionante frutto di anni di ricerca e sperimentazione scultorea sui metalli.

Arbor Vitae della Fucina di Efesto (ph. Luca Rotondo)

Offrendo agli artigiani italiani importanti commissioni e una vetrina di eccellenza nelle sue più belle location, Starhotels raccoglie dunque il prezioso testimone di quel mecenatismo illuminato che ha protetto e fatto fiorire nella storia l’arte e l’alto artigianato italiani. Con una consapevolezza e una passione che risuonano nelle parole di Elisabetta Fabri: “Si parla molto di eccellenza, di artigianato, di made in Italy: è importante comunicare, ma è più importare fare, e fare bene. Come imprenditrice sento fortemente la responsabilità di agire anche per il bene comune. La vita di un imprenditore dovrebbe costantemente ambire  dell’eccellenza. Significa metterci passione e impegno, senso di responsabilità, dedizione al lavoro e partecipazione attiva alla vita economica, sociale e civile del Paese. Significa investire in questo Paese, sostenere lo sviluppo dei talenti, coltivare lo spirito di solidarietà. Noi dobbiamo dimostrare di avere cuore, capacità di guardare oltre noi stessi e di impegnarci concretamente per le generazioni future. Ecco per me il senso de La Grande Bellezza. Un impegno per l’Italia e le sue migliaia di mani intelligenti. Abbiamo il dovere di sostenere questo patrimonio unico al mondo.”




Inspiration

Connect with Firenze Made in Tuscany