Advertising

Connect with Firenze Made in Tuscany

Sign up our newsletter

Get more inspiration, tips and exclusive itineraries in Florence

+
17 Giugno 2015

Maggio Musicale Fiorentino 2015

78° Festival del Maggio Musicale Fiorentino all'Opera di Firenze

Un evento al giorno, dal 27 aprile al 28 giugno 2015, rende il Maggio Musicale Fiorentino uno dei festival più lunghi d’Europa. Alla vigilia dell’inaugurazione ufficiale, domenica 26, un concerto diffuso di otto bande musicali della Toscana avvolge di suoni Firenze portando, dalle 16 alle 20, la bellissima, popolare musica delle bande nelle piazze della città che, dal 1933 ospita il più antico festival musicale d’Italia e uno dei più importanti nel mondo.

LIRICA
Quattro le opere liriche in cartellone che si apre la sera del 27 aprile alle 19.30 all’Opera di Firenze con Fidelio di Ludwig van Beethoven, diretto da  Zubin Mehta, per la regia di Pier’Alli (repliche 30 aprile e 5 maggio ore 20.30 - 3 maggio ore 15.30). Quella del Fidelio è l’unica prima italiana, le altre sono tutte prime assolute. Dal 22 maggio spostato al Teatro Goldoni di Firenze va in scena The Turn of the Screw cioè la riscrittura musicale di Benjamin Britten del racconto horror di Henry James Giro di vite, diretto da Jonahthan Webb con la regia di Benedetto Sicca (repliche 28 maggio, 5, 7 giugno ore 20.30 - 24, 30 maggio ore 15.30). In contemporanea dal 23 maggio, alle 20.30 all’Opera di Firenze è il momento di Candide opera comica del grande
compositore americano Leonard Bernstein, in un nuovo allestimento diretto dal suo stesso allievo, il vulcanico John Axelrod, per la regia di Francesco Micheli (repliche 29 maggio, 3 giugno ore 20.30). Ultimo capolavoro lirico in cartellone, all’Opera di Firenze, dal 18 giugno Pelléas et Mélisande di Claude Debussy, diretto di Daniele Gatti per regia di Daniele Abbado in co-produzione con il Teatro Regio di Torino (repliche 23, 25 giugno ore 20.30 - 21 giugno ore 15.30).

CONCERTI SINFONICI
Moltissimi i concerti sinfonici in un programma che ospita strepitosi nomi della classica.
La talentuosa pianista cinese Jin Ju, il 29 aprile, Teatro Goldoni, alle prese con tre straordinarie Sonate di Beethoven; Zubin Mehta, sul podio dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, il 2 maggio all’Opera di Firenze, dirige la Die Schöpfung Hob. XXI:2 per soli, coro e orchestra di Haydn e il 7 maggio la Sinfonia n. 3 in re minore per mezzosoprano, coro, coro di voci bianche e orchestra di Mahler.
L’astro assoluto del pianoforte, Lang Lang, è ospite il 4 maggio all’Opera di Firenze, per un recital imperdibile che ha in programma tre Sonate di Mozart e quattro Scherzi di Chopin. Ancora piano-star, con il grande ‘poeta’ Murray Perahia che, in collaborazione con gli Amici della Musica, l’8 maggio all’Opera di Firenze, porta un recital dedicato ad Haydn, Beethoven, Franck e Chopin. Seguono la London Symphony Orchestra, diretta da Valery Gergiev, il 13 maggio, Opera di Firenze, che dedica l’intero programma della serata sinfonica a Šostakovič; poi Federico Maria Sardelli, autorità assoluta nella rinascita del teatro musicale vivaldiano dei nostri tempi, il 17 maggio, al Teatro alla Pergola, dirige una suggestiva antologia barocca di Arie da l’Olimpiade di Giuseppe Maria Orlandini, Adriano in Siria di Francesco Maria Veracini e da L’Atenaide di Antonio Vivaldi cantate dalla mezzosoprano Marina De Liso. E’ poi la volta di un altro concerto imperdibile, quello della percussionista più famosa al mondo, Evelyn Glennie, il 30 maggio, all’Opera di Firenze.


MUSICA CONTEMPORANEA
Seguono due concerti dedicati agli appassionati sempre più numerosi della musica contemporanea-elettronica, Maggio Elettrico I e II in collaborazione con Tempo Reale, il 12, 13 giungo, alla Limonaia di Villa Strozzi e un grande concerto per Coro e Orchestra diretto da Lorenzo Fratini, il 20 giugno, Opera di Firenze, che ha in programma i Canti di prigionia di Luigi Dallapiccola e le Les noces di Stravinskij.
Tutti i concerti sinfonici sono in programma alle 20.30.


GRAN FINALE
Il festival chiude con un appuntamento suggestivo e solenne, la Messa di San Giovanni, il 24 giugno nella cattedrale di Santa Maria del Fiore, durante le celebrazioni religiose per la festa del Santo patrono di Firenze (in collaborazione con “O flos colende” - Opera di Santa Maria del Fiore), e con un concerto di Daniele Rustioni all’Opera di Firenze, il 28 giugno, che dirige la Sinfonia in do minore n. 2 di Mahler. 

Inspiration

Connect with Firenze Made in Tuscany