Mangiare in Versilia. Solo i migliori ristoranti

Mangiare in Versilia. Solo i migliori ristoranti
Articles
09Giugno2017

Una terra da gustare: i migliori ristoranti della Versilia

Aprite gli occhi, stuzzicate il palato, lasciatevi prendere per la gola: la Versilia a tavola è tutto un tripudio di sapori di mare e di terra che si sposano e si amalgamano in una golosa sintesi gastronomica.
Il nostro itinerario gourmet ruota intorno a nomi di storici e nuovi ristoranti, alcuni dei quali insigniti di stelle Michelin, tra Forte dei Marmi e Pietrasanta, per un soggiorno all’insegna del buon gusto. Pronti a leccarvi i baffi?

Riferimento numero uno per i gourmet più appassionati è il ristorante La Magnolia dell’Hotel Byron viale A. Morin, 46): il nome dello chef stella Michelin, Cristoforo Trapani, è una garanzia ai fornelli grazie alla sua sapiente rivisitazione creativa degli ingredienti locali. Si mangia in un ambiente esclusivo a bordo piscina, anche quando il meteo fa i capricci, grazie alla nuova copertura esterna.
Nel menù dell’estate 2017 entrano nuovi piatti, come le linguine di Gragnano con calamari fritti e provola affumicata, che portano un pizzico di tradizione culinaria partenopea in riva al Forte, rendendo omaggio alle radici dello chef.

Della preziosa stella si fregia anche Bistrot (viale della Repubblica, 14), che sette giorni su sette delizia i suoi ospiti in un ambiente a metà tra chic e informale. Due forni a legna e una cucina a vista per servire in un fresco dehors estivo piatti della tradizione versiliese, il tutto condito con note di musica live.

Rimaniamo a Forte dei Marmi: nella centralissima via Carducci, al civico 61, c’imbattiamo in un altro nome che non ha certo bisogno di presentazioni: da trent’anni Lorenzo  è tappa d’obbligo per gli appassionati gourmet con le sue ricette originali come le seppioline di fondale gratinate al profumo di aglio gentile, tanto per scaldare i motori con gli antipasti, mentre fra i secondi spicca la tagliata di ricciola con indivia candita, maionese al Campari e salsa di ortica.

Chi desidera il mare servito direttamente sulla tavola può appuntarsi l’indirizzo del ristorante L’Orsa Maggiore (viale Achille Franceschi, 29), l’unico ad affacciarsi sulla spiaggia del Forte: in cucina piatti ispirati alla tradizione con quel tocco di creatività e sperimentazione per andare oltre il ‘classico’ fritto misto e spaghetti allo scoglio.

Voglia di crudità di pesce? Il posto giusto è il ristorante Maitò, delizioso locale sul lungomare (viale della Repubblica, 9) che nel corso degli anni ha mantenuto il suo stile tipicamente versiliese, abbinando ai piatti di pesce anche ricette di carne, appetitose pizze e focacce cotte su forno a legna.

Baciata dal sole e dal buon cibo anche l’altra perla della Versilia: se volete assaporare l’esperienza del pescato fresco a Marina di Pietrasanta, fermatevi da Franco Mare (via Lungomare, 41), magari per una cena romantica a bordo piscina all’interno dell’omonimo stabilimento. Il ristorante guidato dalla famiglia Stefanini è il regno del chilometro zero: i prodotti e provengono dall’orto di famiglia, il pesce dalla barca del titolare.

Spostandoci a Pietrasanta, segnatevi l’indirizzo dell’Enoteca Marcucci (via Garibaldi, 40): qui la cucina esalta soprattutto ricette di terra con una new entry nel menù estivo 2017 che sono i tagliolini cacio e pepe. Una grande cantina con tremila etichette in carta ne fanno un approdo sicuro per gli appassionati di vino.

Volete provare un locale senza menù? Si può fare, al nuovo ristorante Filippo Pietrasanta, nel centro storico, dove il patron Filippo vi aiuterà a comporre il menù in base ai vostri gusti.
Fra cinque proposte di ingredienti che potrete assaggiare, se ne sceglie una su cui lo chef svilupperà la proposta enogastronomica costruita insieme a Filippo nella raffinata cucina a vista (via Padre Eugenio Barsanti, 45).

Lasciamoci alle spalle il profumo del mare, ai piedi della Apuane la trattoria Il Pozzo di Bugia a Querceta di Seravezza (via Federigi, 544) guidata da Gaio Giannelli vi riporta all’atmosfera delle feste di paese, dove trionfa la pasta fatta in mano e la carne più genuina.
 

Commenti