Fashion in Florence. La nascita della moda italiana

Fashion in Florence. La nascita della moda italiana
Articles
28Gennaio2019

Dal 1° febbraio al 15 aprile al The Mall Firenze, una mostra con gli scatti dell’Archivio Foto Locchi per raccontare l'origine del Made in Italy

La mostra Fashion in Florence. La nascita della moda italiana, dal primo febbraio al 15 aprile negli spazi esclusivi di The Mall Firenze, racconta attraverso i preziosi scatti dell’Archivio Foto Locchi una storia speciale di Firenze in cui la bellezza del paesaggio, la storia artistica, culturale ed artigianale sono gli ingredienti di un'alchimia straordinaria.

Siamo nel secondo Dopoguerra, un'Italia ancora provata torna a sognare e Giovanni Battista Giorgini, uomo e imprenditore dalla grande creatività e lungimiranza, amante e conoscitore della bellezza, riesce a riunire a Firenze giornalisti e buyer internazionali presentando le creazioni italiane e conquistando il parterre mondiale. Un primo incontro fatale nel ’51, con la sfilata nella sua Villa Torrigiani, e la consacrazione nel ’52 in Sala Bianca, a Palazzo Pitti: la nascita della moda italiana è ufficiale. 

Se Giovanni Battista Giorgini, padre quindi a tutti gli effetti del Made in Italy, è il regista di questa incredibile storia, moltissimi sono gli attori: dai grandi stilisti, fiorentini - Gucci con i suoi primi bauli e borse da viaggio, noto come il travelling good Florence, Salvatore Ferragamo, battezzato il calzolaio magico e Emilio Pucci, definito il marchese dei colori -  ma non solo - Emilio Schuberth, il Dandy per eccellenza, è stato protagonista fin da subito di queste scintillanti kermesse di moda, ma anche le Sorelle Fontana, già conosciute e apprezzate ai tempi anche a Parigi - alle dive dello spettacolo, come l'incantevole Audrey Hepburn, l'eterna Maria Callas e la schiva ma bellissima Greta Garbo, fino ai nobili, come il Duca e la Duchessa Windsor, che spesso passavano da Firenze per acquistare non dei semplici capi e accessori, ma dei veri e propri capolavori di artigianalità e eleganza.

Eventi di una contemporaneità stupefacente, eclatanti seppur estremamente raffinati, si susseguivano, appuntamenti come le Prime al Teatro Comunale diventavano occasioni glamour, durante le quali indossare gli abiti più ricercati e scoprire così le tendenze che avrebbero poi affascinato tutto il mondo.
In breve Firenze, come ai tempi del Grand Tour, torna ad essere meta d'elezione per chi ama la bellezza e palcoscenico della moda che di anno in anno si evolve sotto gli occhi dei fiorentini e dei turisti.

Curata da Erika Ghilardi di Archivio Foto Locchi e da Matteo Parigi Bini di Gruppo Editoriale, la mostra presenta 25 foto che, in un ordine non strettamente cronologico, raccontano la magia, la bellezza e la contaminazione che invasero Firenze all’inizio degli anni ’50 e la fecero diventare capitale del Made in Italy.

Un percorso in cui ogni foto, in perfetto stile Foto Locchi, cristallizza attimi di vita vera, e rappresenta un tassello che va a comporre la trama della nascita della moda italiana.

La mostra è diffusa negli spazi di The Mall Firenze, che dal 2001 riunisce i grandi brand del Made in Italy e le più importanti maison internazionali, una realtà da sempre vocata all’artigianato e alla cultura della bellezza.

Commenti