On Stage!

On Stage!
Articles
23Settembre2019

La nuova stagione teatrale a Firenze, gli appuntamenti cult a partire dall’autunno

Su il sipario! Le prime note dell’autunno risuoneranno sul palcoscenico del grande teatro di Firenze riscaldandolo con un nutrito cartellone di concerti, spettacoli e opere. Ecco una selezione delle proposte più interessanti per la nuova stagione che verrà, declinate secondo canoni più classici oppure con un timbro più internazionale.

MAGGIO MUSICALE FIORENTINO
Emozioni e capolavori senza tempo nella casa dell’opera di Firenze con gli highlight della stagione lirica e balletto 2019-2020. è Fernard Cortez di Gaspare Spontini ad aprire il sipario il 12, 16, 20 e 23 ottobre. Sul podio il maestro Fabio Luisi, regia firmata da Cecilia Ligorio. Grande ritorno di Giacomo Puccini con il trittico Il Tabarro/Suor Angelica/Gianni Schicchi (15, 17, 20 e 23 novembre) diretto dal maestro Valerio Galli con la regia di Denis Krief. Segue Rigoletto di Verdi, diretto da Renato Palumbo (16, 19, 22, 24, 26 novembre). è poi la volta del balletto con la nuova produzione coreografica della Compagnia Nuovo Balletto di Toscana (15, 18, 20, 28 dicembre, 2 e 4 gennaio). Shen Yun è lo spettacolo di danza cinese che animerà il teatro durante le festività (27, 28, 29 e 30 dicembre). Appuntamento, più avanti, con Rinaldo di Händel (22, 26, 28 marzo, 1 e 3 aprile), regia di Pier Luigi Pizzi: sul podio il maestro Federico Maria Sardelli. Quattro le opere di repertorio: Carmen (13, 15, 17, 18 19, 22 e 25 ottobre), Rigoletto (16, 19, 21, 22, 24, 26 e 27 novembre), Bohème (14, 17, 19, 21 e 29 dicembre, 3 e 5 gennaio), La traviata  (22, 25 e 27 febbraio; 1, 3, 5, 27, 29, 31 marzo e 2 aprile).

TEATRO DELLA PERGOLA
Sul palco della Pergola soffia un vento internazionale. L’apertura della stagione è affidata a Isabelle Huppert diretta da Bob Wilson in Mary said what she said ispirato alla biografia di Maria Stuarda (dall’ 11 al 13 ottobre). Guarda ai giovani la stagione 2019/2020 che porta in scena tanti big, con tredici produzioni e nove prime nazionali. Gabriele Lavia dirige e interpreta I giganti della montagna di Pirandello (dal 24 ottobre al 3 novembre). Da non perdere l’ultima fatica di Maurizio Scaparro, Memorie di Adriano (dal 5 al 10 novembre). Giulio Scarpati e Valeria Solarino sul palco per il dramma di Moliére, Misantropo (dal 12 al 17 novembre). Poi è la volta di Silvio Orlando in scena con Si nota all’imbrunire (dal 12 al 24 novembre) di e con Lucia Calamaro. La Tempesta di Shakespeare, ampia produzione del Teatro Biondo di Palermo, per la regia di Roberto Andò con Renato Carpentieri ci aspetta dal 3 all’8 dicembre. A cavallo delle festività natalizie sempre Andò firma la regia di Ditegli sempre di sì di De Filippo (dal 27 dicembre al 5 gennaio), mentre Valerio Binasco dirige Natalino Balasso in Arlecchino servo di due padroni di Goldoni (dal 21 al 26 gennaio). E poi Ferzan Özpetek che porta a teatro le “sue” Mine vaganti (dal 31 marzo al 5 aprile).

TEATRO PUCCINI
Debutto di stagione tutto al femminile con Angela Finocchiaro, protagonista di Ho perso il filo (31 ottobre e 1 novembre) mentre poi Massimo Popolizio firma Furore tratto dal romanzo di Steinbeck (13 e 14 dicembre). Risate e poesia per Supermarket, un non-musical costruito con nove attori e una partitura di canzoni originali (17 e 18 gennaio). In cartellone anche Rocco Papaleo con Coast to coast (6 e 7 marzo), infine l’universo femminile raccontato da Lella Costa con Se non posso ballare… tratto dal Catalogo delle donne valorose di Serena Dandini (27 e 28 marzo).

TEATRO VERDI
Ventiduesima stagione per il teatro situato nello storico quartiere di Santa Croce. Il sipario s’apre con Burattino senza fili diretto da Maurizio Colombi con la colonna sonora di Edoardo Bennato (dal 31 ottobre al 3 novembre). Primi ballerini, solisti e corpo di ballo animano lo spettacolo Cenerentola targato Roma City Ballet Company (15 novembre). Alzi la mano chi non ricorda la celebre pellicola Full Monty: Luca Ward e Paolo Conticini riadattano la pellicola in una versione scenica firmata dal regista Massimo Romeo Piparo (dal 4 all’8 dicembre). Il 19 dicembre il palco è tutto per Christian De Sica con Christian racconta. Si rinnova l’appuntamento con il musical, ingrediente di successo ormai collaudato al Verdi: con Balliamo sul mondo arriva il musical firmato da Luciano Ligabue e Chiara Noschese incentrato sulla discografia del rocker di Correggio (21 e 22 dicembre). Primo scorcio di primavera all’insegna della comicità con lo show che porta sul palco Massimo Lopez e Tullio Solenghi (12 marzo).  

Commenti