Advertising

Connect with Firenze Made in Tuscany

Sign up our newsletter

Get more inspiration, tips and exclusive itineraries in Florence

+
piazza della signoria firenze arte jeff koons
March 10, 2021

All the artists who exhibited in Piazza della Signoria in Florence

From Botero to Penone's maxi-tree, great international contemporary art goes through here

Piazza della Signoria, cuore politico di Firenze dal Medioevo ad oggi, è circondata da alcuni dei più famosi edifici della città a cominciare da Palazzo Vecchio, davanti a cui si trova una copia del David di Michelangelo (l’originale si può ammirare alla Galleria dell’Accademia), sede tradizionale del governo fiorentino; la Loggia dei Lanzi, un museo di scultura a cielo aperto con capolavori come il Perseo di Benvenuto Cellini, grande statua in bronzo di oltre 3 metri, ma anche il complesso Ratto delle Sabine in marmo del Giambologna.

Piazza della Signoria, Firenze

Completano la Piazza la grande Fontana del Nettuno di Bartolomeo Ammannati, la prima fontana pubblica della città, chiamata dai fiorentini Biancone, mentre a sinistra di Palazzo Vecchio, la Statua equestre di Cosimo I del Giambologna.

Tree - Giuseppe Penone

In attesa del prossimo 25 marzo, in occasione del "Dantedì", giorno in cui l'artista Giuseppe Penone innalzerà il suo maxi abete circa 22 metri: la più grande opera mai ospitata nello spazio pubblico del centro storico di Firenze, vogliamo accompagnarvi in un viaggio d'arte per raccontarvi che questo straordinario simbolo di una Firenze che lascia senza fiato, è stato ed è il set ideale per incurisioni artistiche firmate da alcuni dei più grandi protogonisti dell'arte contemporanea.

Prospettiva Vegetale - Giuseppe Penone, Firenze 2014

A cominciare dal maestro colombiano Ferdinando Botero che nel giugno del 1999 collocò 30 sculture monumentali in piazza della Signoria e nel piazzale degli Uffizi. Sculture inedite o mai state esposte in Italia e giunte a Firenze da collezioni private di tutto il mondo (tra queste: Torso maschile, Donna con specchio, Uomo che cammina, Il pensiero). La "perla" era rappresentata da "Apres Piero della Francesca", che Botero realizzò come omaggio a Firenze e al suo artista più amato, che è, appunto, Piero della Francesca.

Botero in piazza della signoria nel '99

Balziamo direttamente nel 2015 con l'incursione dell'artista vivente più quotato al mondo, protagonista a settembre 2021 di una grande mostra a Palazzo Strozzi: il suo nome è Jeff Koons. Si tratta di “Pluto and Proserpina”, un’opera monumentale alta più di tre metri, che inaugurava il progetto “In Florence”, un programma ambizioso e innovativo che vedeva i protagonisti dell’arte del nostro tempo confrontarsi con gli spazi e le opere del Rinascimento fiorentino.

I luoghi eletti del dialogo erano la Sala dei Gigli in Palazzo Vecchio e Piazza della Signoria. La mostra, organizzata da Associazione Mus.e e a cura di Sergio Risaliti, è stata realizzata grazie alle relazioni e al contributo di Fabrizio Moretti, segretario generale della Biennale Internazionale dell’antiquariato.

Gazing Ball, the series of works by Jeff Koons on show in Florence in September 2015

Dentro Palazzo Vecchio era esposta l’opera “Gazing Ball (Barberini Faun)”, realizzata nel 2013 appartenente alla serie denominata dall’artista “Gazing Ball”, calchi in gesso di celebri sculture del periodo greco-romano cui l’artista ha aggiunto, in posizione di precario equilibrio, una sfera di colore azzurro brillante e dalla superficie specchiante.

Jeff Koons in piazza della Signoria

Una tartaruga gigante, un uomo con in mano un metro, un cavaliere incastonato in fili d'argento ed un mappamondo di 2,50 metri di diametro rivestito di scarabei dal carapace cangiante. Erano queste le opere più grandiose, esposte dall'aprile a ottobre 2016 in piazza della Signoria e dentro Palazzo Vecchio. L'artista è Jan Fabre e la magnifica mostra, che si sviluppava anche al Forte di Belvedere, era intitolata "Spiritual Guards". "Searching for Utopia" era il titolo della scultura bronzea collocata in piazza della Signoria raffigurante una tartaruga cavalcata da un autoritratto dell'artista.

jan fabre in piazza della signoria

Arriviamo al settembre 2017 con Big Clay #4, la monumentale scultura approdata in piazza della Signoria, che portava la firma di Urs Fischer. L'opera, già esposta a New York ma per la prima volta in Europa, è una grande scultura in metallo alta 12 metri che svettava davanti alla Torre di Arnolfo, le cui forme avevano contemporaneamente qualcosa di primordiale e di infantile: un monumento alla semplicità e alla primordialità del gesto umano che plasma la forma, l'ingrandimento di piccoli pezzi di creta modellati dall'artista nel suo studio. Un monumento alla manualità e all'azione creativa più semplice e quotidiana.

urs fischer in piazza della signoria

L'artista svizzero fu il secondo protagonista della nuova edizione di In Florence, evento di arte contemporanea che torna a due anni di distanza dalla mostra di Jeff Koons, ideato da Fabrizio Moretti e Sergio Risaliti, in concomitanza con la trentesima Biennale Internazionale dell'Antiquariato. 

le sculture di fisher

Oltre all'imponente scultura in alluminio, due opere più piccole poste sull'Arengario di Palazzo Vecchio, tra la riproduzione del David di Michelangelo e quella di Giuditta e Oloferne di Donatello. Si tratta di 2 Tuscan Men, due figure umane realizzate in ceraFabrizio e Francesco, rappresentanti Fabrizio Moretti e Francesco Bonami, ideatore e curatore del progetto. 

You may be interested

Inspiration

Connect with Firenze Made in Tuscany