Advertising

Connect with Firenze Made in Tuscany

Sign up our newsletter

Get more inspiration, tips and exclusive itineraries in Florence

+
botoli giardino firenze
15 Giugno 2020

I musei aperti da visitare a Firenze

In questo grande successo di visite, vi indichiamo i musei che non dovreste perdervi ora

Firenze è rinata. E' proprio il caso di dirlo: il successo dei musei di Firenze aperti dopo il lockdwon è davvero incredibile. Lo dicono i numeri e lo dice l'entusiasmo di chi si è trovato a passeggiare per musei frubili come non mai.

Ma andiamo nello specifico e scopriamo in quali musei e gallerie dovreste prenotare una visita al più presto:

UFFIZI

Il museo più famoso al mondo torna a far emozionare, con tutta la sua Bellezza, che oggi - complice l'assenza - sembra ancora più luminosa.
Abbiamo avuto il privilegio di visitarli ancora una volta con il Direttore delle Gallerie, Eike Schmidt, che ci ha svelato in un video le opere che sente più vicino in questo momento
storico così particolare.

GIARDINO DI BOBOLI:

Dopo oltre dieci settimane di chiusura a causa dell’emergenza Covid 19, il Giardino di Boboli ha riaperto le sue porte già giovedì 21 maggio. 
Il giardino è un vero e proprio museo all’aperto unico al mondo, con uno straordinario patrimonio botanico, e un impianto paesaggistico e architettonico che ospita, tra i suoi viali, aiuole e boschetti, una collezione di oltre 300 sculture dell’età classica, del Rinascimento e del Barocco.

Giardino di Boboli

Il Giardino sarà accessibile sia attraverso l’ingresso di Palazzo Pitti, sia attraverso la porta di Annalena  tutti i giorni della settimana, ovvero dal lunedì alla domenica (ad eccezione del primo e l’ultimo lunedì del mese) dalle ore 8,45 alle 18,15 (ultimo ingresso alle ore 17,15).

Il giardino di Boboli visto da Palazzo Pitti


All’interno del Giardino valgono tutte le norme nazionali e regionali per contrastare la diffusione del coronavirus. In particolare si rammenta che è vietato l’ingresso a persone con la temperatura corporea oltre 37,5 gradi; è obbligatorio l’utilizzo della mascherina durante tutta la permanenza all’interno del giardino; è necessario mantenere la distanza interpersonale di almeno 1,80 m; sono vietati assembramenti di ogni genere; i gruppi non posssono eccedere il numero di 10 persone, e ad ogni buon conto sono tenuti a rispettare sempre la distanza interpersonale di 1,80 m; le guide turistiche devono sempre utilizzare il sistema whisper (microfono e auricolari),  indipendentemente dal numero dei componenti del loro gruppo.

Nel rispetto delle norme, la Grotta Grande e il Museo delle Porcellane rimarranno chiusi. Tuttavia, la Botanica Superiore con i suoi tesori di piante acquatiche sarà aperta ogni mattina da lunedì a venerdì dalle 10,00 alle 13,00. Per acquistare o prenotare i biglietti basterà cliccare qui

PALAZZO PITTI

Dopo il lockdown che ha visto chiudere tutti i luoghi d'arte in città, Palazzo Pitti torna a risplendere con la mostra La grandezza dell’universo, che esporrà le opere di Giovanna Garzoni (dal 28 maggio al 28 giugno 2020) collezionate dai Medici e tutt’ora patrimonio delle Gallerie degli Uffizi.

GALLERIA DELL'ACCADEMIA

Ha riaperto il 2 giugno, vi accompagniamo in uno speciale tour dei suoi più importanti capolavori.

Qui infatti si viene da ogni parte del mondo per vedere lui, il David di Michelangelo, oggi come nel 1873, anno in cui fu trasportato dopo 350 anni in piazza della Signoria e si corre il rischio di non guardare con la dovuta attenzione i Pontormo, gli Allori, le sculture di Bartolini, gli splendidi fondi oro di Lorenzo Monaco, quelli dei grandi autori del ‘300 e del ‘400 e molto altro, custoditi in questo edificio incastonato tra la l’Accademia di Belle Arti e il conservatorio Luigi Cherubini, dove un tempo sorgevano gli antichi edifici dell’Ospedale di San Matteo e del Convento di San Niccolò di Cafaggio.

galleria dell'accademia firenze

MONUMENTI DEL GRANDE MUSEO DEL DUOMO:

Assolutamente da non perdere, il Museo del Duomo di Firenze offre ai suoi visitatori un'esperienza davvero rara. Si potranno infatti visitare i monumenti di Piazza del Duomo: la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, il Campanile di Giotto, il Battistero di San Giovanni e il Museo dell'Opera del Duomo.

Piazza del Duomo, Firenze

La Cupola del Brunelleschi riaprirà invece il 19 giugno, per dei lavori all'impianto delle luci.

L'interno del Duomo di Firenze

Cambiano anche le modalità di visita e i biglietti saranno cinque al posto di uno.

PALAZZO VECCHIO

Palazzo dei Priori o Palazzo DucalePalazzo della Signoria o più semplicemente Palazzo Vecchio, chiamato così dal momento in cui i Medici lasciarono la vecchia Reggia per trasferirsi nel più confortevole Palazzo Pitti…? Il primo enigma è sul nome, ma non è questo il solo nodo intorno al Palazzo, tanto affascinante quanto ricco di storie e stratificazioni.

MUSEO BARDINI

Sognava di diventare pittore, ma Stefano Bardini è stato il più autorevole antiquario italiano. Nato nel 1836 a Pieve Santo Stefano, in provincia di Arezzo, si era trasferito a Firenze per studiare all’Accademia di Belle Arti. Deciso a fare fortuna, abbandonò l’incerta carriera da artista e si gettò nel mercato antiquario che era sbocciato nel 1866 quando furono demanializzati i beni ecclesiastici. Il provvedimento rovesciò sul mercato una cospicua quantità di opere d’arte. Il suo immenso patrimonio artistico è visitabile in un museo davvero imperdibile.

Ingresso del Museo Bardini

GIARDINO BARDINI

Un tempo di proprietà dei Mozzi sarà acquistato da Stefano Bardini solo nel 1913, quando il grande spazio chiuso tra i palazzi di via Bardi e costa San Giorgio, ma con una vista mozzafiato sulla città, verrà trasformato in un grande showroom en plain air. Riaperto nel 2005 è stato accolto nell’European Garden Heritage Network con sede a Dusseldorf e fa parte dei grandi giardini italiani. Un must da visitare.

Giardino di Villa Bardini

Places

In questo articolo abbiamo parlato di Giardino di Boboli, Museo dell’Opera del Duomo, Uffizi, Palazzo Pitti, Palazzo Vecchio

Potrebbe interessarti

Inspiration

Connect with Firenze Made in Tuscany